Confagricoltura-Lachimer, via ai primi test

0
204

Schiavone: “La convenzione un messaggio di distensione che vogliamo rivolgere al mercato”

Comincia a prendere forma, con i primi test di valutazione, la convenzione fra Confagricoltura Foggia e il Lachimer, il laboratorio chimico-merceologico della Camera di Commercio per la campionatura di cereali, olio, vini, prodotti ortofrutticoli, terreni e acque a condizioni più vantaggiose per gli associati di Confagricoltura. La convenzione è uno strumento finalizzato a valutare in maniera scientifica le produzioni agricole ai fini di mercato. “Abbiamo rivolto particolare attenzione in questa prima fase al prossimo raccolto di grano duro – afferma il presidente di Confagricoltura Foggia, Filippo Schiavoneche sarà probabilmente il primo banco di prova della convenzione. Riteniamo in questo modo di fare un servizio agli agricoltori, consentendo loro di valutare in modo più scientifico e oggettivo il valore proteico del grano duro che poi è il dato che interessa maggiormente il mercato. E’ un messaggio di distensione che rivolgiamo parimenti a tutto il settore”. Confagricoltura Foggia ritiene in questo modo di fotografare anche il momento storico che attraversa il mondo agricolo e in special modo il mercato del grano duro, oggetto di una profonda rivisitazione anche di natura commerciale con l’introduzione dei contratti di filiera per i produttori.