Le Crocette di Palazzo Carmelo

0
3188

di Domenico Carbone

La storia comincia da lontano, cioè da quando l’intero collegio dei preti (Collegiata) di Cerignola, nella ricorrenza della festa di S. Marco – 25 marzo – si recava nella omonima Cappella, che si trovava in prossimità della contrada rurale della Pignatella, per la benedizione dei campi.

Tale liturgia campestre è cominciata da epoca immemore ed è durata, afferma lo storico Luciano Antonellis, fino ai primi decenni del 1800. Successivamente, questo antico rito si trasferì nella Chiesa dei Cappuccini, al cui posto fu costruito il Duomo Tonti, da dove partiva una processione che si concludeva nella Chiesa Madre, dopo aver sostato davanti a Palazzo Carmelo, sede della Municipalità dal 1824.

Ogni anno, una crocetta di legno veniva inchiodata sulla porta d’ ingresso, con ciò invocando la benedizione celeste sugli amministratori e sull’attività comunale del paese. La tradizione è poi proseguita ed è ancora attuale  presso il Santuario di Maria di Ripalta nel giorno di Pasquetta, con la preghiera finale alla Vergine di ”acque della Divina Grazia” sulle nostre sitibonde campagne.