Il vescovo Luigi Renna presiede il pellegrinaggio con l’icona della Madonna di Ripalta

68

Giorno atteso dalla popolazione locale il sabato in albis, quest’anno il 27 aprile 2019, quando preghiera, devozione e partecipazione caratterizzeranno il ritorno a Cerignola dell’icona della Madre di Dio venerata con il titolo di «Madonna di Ripalta».

Dopo la veglia di preghiera e la fiaccolata, che si svolgeranno nel Santuario Diocesano, posto sulla ripa-altadel fiume Ofanto, a circa nove chilometri dal centro abitato, alle ore 19,30 di venerdì, 26 aprile 2019, e dopo la santa messa a devozione dei membri dell’Arciconfraternita Maria SS.ma Assunta in Cielo, che inaugurerà alle ore 9,30 il denso calendario degli appuntamenti del sabato in albis, alle ore 12 del 27 aprile 2019 celebrazione eucaristica presieduta da Sua Ecc. Mons. Luigi Renna, vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano, e concelebrata dai sacerdoti di Cerignola, a devozione del Pio Sodalizio dei Portantini.

La partenza dal Santuario Diocesano del pellegrinaggio, con la partecipazione delle Famiglie e dei Giovani, è fissata alle ore 13,30: durante il percorso, le soste alle cappelle de La Salve Regina (ore 15,30) e de Le Pozzelle (ore 17) saranno animate dai gruppi parrocchiali. Alle ore 19,45, giunta sul piano San Rocco, l’icona di Ripalta sarà accolta nella chiesa parrocchiale di San Domenico per la recita del vespro presieduto dal Vescovo (ore 20). Al termine, la processione – che attraverserà piano San Rocco, via Modena, via Don Minzoni, piazza Zingarelli, corso Gramsci, corso Garibaldi – accompagnerà in cattedrale la venerata Icona.

Domenica 28 aprile 2019, le celebrazioni eucaristiche in cattedrale si svolgeranno alle ore 8,30, ore 10, ore 12, ore 19,30.