Festival Gargano dei Giornalismi, grandi ospiti a Peschici e Vico

0
72

A Peschici Nek, Donatella Bianchi, Cirilli, Valerio Rossi Albertini, Gino Castaldo e Giallonardo
A Vico Ezio Greggio, Mario Sesti, Piero Chiambretti, Andrea Purgatori e Michele Cucuzza

VICO DEL GARGANO (Fg) Di nuovo insieme. Per il Festival Gargano dei Giornalismi, i comuni di Peschici e Vico del Gargano confermano la sinergia che – già negli scorsi anni – ha portato le due amministrazioni comunali a organizzare insieme uno degli eventi più attrattivi in Puglia.

La rassegna si terrà dal 27 al 30 luglio, sarà a ingresso libero. Le prime due serate si svolgeranno a Peschici, dove arriverannoNek (il 27 luglio, alle ore 22, intervistato da Gino Castaldo) e giovedì 28 luglio per il “Premio Trabucco in difesa dell’ambiente” il trio d’eccezione composto da Donatella Bianchi, GrabrieleCirilli e Valerio Rossi Albertini che saranno intervistati da Chiara Giallonardo.

LE SERATE VICHESI. Venerdì 29 luglio, il Festival approderà a Vico del Gargano dove Ezio Greggio, dalle ore 21, sarà protagonista della serata e dialogherà con Mario Sesti. Prevista anche la proiezione del film “Il silenzio dei prosciutti”. Sabato 30 luglio, per il Premio Gargano di Giornalismo Vincenzo Afferrante, sul palco ci saranno Michele Cucuzza, Piero Chiambretti e Andrea Purgatori.

LA SINERGIA. “La sinergia tra Peschici e Vico”, ha spiegato Raffaele Sciscio, vicesindaco di Vico del Gargano, “ci sta permettendo di organizzare un evento di livello nazionale, come dimostra la caratura degli ospiti che arriveranno nei nostri due paesi. L’anno scorso ospitammoPatrizio Roversi, Vittorio Sgarbi, Francesco Giorgino e Max Paiella, oltre a Sara Segantin, Niccolò Agliardi, Michele Cucuzza e Chiara Giallonardo. Il Festival Gargano dei Giornalismi mette in rilievo la centralità dell’area garganica nelle dinamiche culturali e di sviluppo del Mezzogiorno e dell’intero Paese, accendendo i riflettori sulla bellezza del territorio, sulle sue incomparabili risorse ambientali, storiche e paesaggistiche”.

SOTTO I RIFLETTORI. “Negli ultimi anni”, ha aggiunto Michele Sementino, sindaco di Vico del Gargano, “le iniziative sinergiche tra i comuni garganici sono diventate una costante. Lavoriamo insieme affinché il brand Gargano si rafforzi, esprimendo appieno le sue potenzialità in tutti i settori, poiché il turismo è un vettore capace di creare valore aggiunto in tutta una serie di comparti ad esso legati. Vico del Gargano è un esempio emblematico in tal senso, poiché mette insieme le potenzialità per gran parte ancora inespresse delle aree interne con l’attrattività della costa, delle nostre aree archeologiche e dei borghi”.

L’ESTATE VICHESE. Il Festival Gargano dei Giornalismi è diventato uno degli eventi di punta dell’Estate Vichese, vale a dire di un cartellone estivo che quest’anno offrirà più di 60apputamenti con musica, teatro, gusto e cultura. Tra questi, la Notte Romantica, lo show di Panariello, il concerto di Renga e gli spettacoli di Frassica e De Sica.

Si comincerà con “Suoni Pervinca”, rassegna per musica da camera, con l’appuntamento del 12 giugno all’auditorium Raffaele Lanzetta dalle ore 18. Si tratta di una rassegna curata dall’associazione culturale Pervinca – Comunità LaudatoSi’. “Suoni Pervinca” tornerà con diversi appuntamenti in auditorium, sempre alla stessa ora, il 19 e il 26 giugno. Il 16 giugno sarà la volta di “Anno zero, la ripartenza: 16° saggio di danza”, in piazza San Domenico dalle ore 21, a cura dell’associazione Danza & Movimento.  Dal 21 giugno, ogni martedì sera e fino alla fine dell’estate, il cuore antico del centro storico ospiterà il mercatino del borgo e il percorso degli innamorati.