Sicurezza nei cantieri edili: firmato protocollo d’intesa

426

Contrastare il fenomeno del lavoro nero e irregolare nei cantieri della provincia di Foggia, garantire e migliorare la tutela della salute e la sicurezza sul lavoro, ottimizzare e programmare al meglio le attività di vigilanza attraverso l’utilizzo di strumenti informatici.

È con questo obiettivo che il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, il capo Ispettorato Territoriale del Lavoro Antonella Di Modugno, il presidente di Cassa Edile di Capitanata Eliseo Zanasi e il vice presidente Pasqualino Festa, il presidente di Formedil CPT Foggia Savino Santoro e il vice presidente Urbano Falcone, hanno firmato questa mattina un protocollo di collaborazione finalizzato alla condivisione di una piattaforma informatica che permetterà di raccogliere, in una banca dati, tutte le notifiche preliminari di apertura di cantieri edili.

Il protocollo è stato elaborato di concerto con ANCE Foggia rappresentata da Annj Ramundo, Feneal UIL rappresentata da Iuri Galasso, Filca CISL rappresentata da Urbano Falcone, Fillea CGIL rappresentata da Giovanni Tarantella.

Il Testo Unico sulla Sicurezza del Lavoro (art. 99 del D. Lgs 81/2008) prevede, infatti, per i lavori edili l’obbligo dell’invio, da parte del committente o del responsabile, di una “notifica preliminare” e dei relativi aggiornamenti agli organi di vigilanza competenti, SPESAL (Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro della ASL) e Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Tali notifiche, circa 1.500 all’anno, vengono attualmente trasmesse allo SPESAL e all’Ispettorato del Lavoro in formato cartaceo. L’attivazione e l’utilizzo della piattaforma informatica SISTEN, messa a disposizione da Cassa Edile di Capitanata e FORMEDIL CPT Foggia senza alcun costo a carico della ASL, permetterà di avviare un’attività di monitoraggio costante dei cantieri di Capitanata, agevolerà il raccordo tra gli enti anche in virtù di eventuali adeguamenti e cambiamenti normativi futuri e faciliterà gli utenti grazie alla possibilità di presentare le notifiche on line.

Notevoli, dunque, i vantaggi per tutti.

ASL Foggia e Ispettorato del Lavoro potranno programmare al meglio la loro attività di vigilanza.

FORMEDIL CPT Foggia potrà pianificare agevolmente le attività di supporto alle imprese finalizzate al miglioramento della salute e della sicurezza sul lavoro.

Cassa Edile di Capitanata, quale soggetto deputato al rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) attestante la regolarità contributiva delle imprese, potrà incrociare con facilità i dati provenienti dalle notifiche preliminari con i dati del DURC on line.

Vantaggi anche per le imprese edili e i loro consulenti che potranno verificare l’effettiva consegna delle PEC trasmesse dal sistema all’Ispettorato territoriale ed allo SPESAL direttamente sul portale, attraverso un meccanismo automatizzato di visualizzazione dell’esito delle trasmissioni.

La piattaforma, consentirà, inoltre, di mappare e caratterizzare il rischio infortunistico dei cantieri edili in provincia di Foggia permettendo l’analisi delle tipologie di infortuni più diffuse, in modo da progettare percorsi di prevenzione mirati.

Il comparto produttivo dell’edilizia rappresenta, infatti, una priorità, per frequenza e gravità, in materia di rischio infortunistico tant’è che in Italia sono circa 90.000 gli infortuni che annualmente vengono definiti positivamente dall’INAIL.

La piattaforma sarà operativa al termine delle operazioni formali di implementazione.