Moliere incontra De Filippo nell’Avaro Immaginario di Enzo Decaro

105

Lo spettacolo andrà in scena al Roma Teatro di Cerignola domenica 26 novembre alle 19.30.
Sabato 25 novembre appuntamento con Raperonzolo per il Teatro per Famiglie.

Non è ‘L’avaro’ e neanche ‘Il malato immaginario’, ma c’è tutto Moliere che incontra l’umanità dei De Filippo, in ‘L’avaro immaginario’ che andrà in scena domenica 26 novembre alle 19.30 al Roma Teatro di Cerignola. A portarlo in scena sarà Enzo Decaro in qualità di regista, adattatore del testo e attore protagonista, insieme a Nunzia Schiano e sei attori della compagnia Luigi De Filippo (Luigi Bignone, Carlo Di Maio, Massimo Pagano, Giorgio Pinto, Fabiana Russo, Ingrid Sansone).

È un viaggio nel teatro di Moliere, ma è anche un viaggio nel Seicento: un secolo pieno di guerre, di epidemie, di grandi tragedie ma anche di profonde intuizioni e illuminazioni“, si legge nelle note di regia. Protagonista di questo viaggio, al tempo stesso reale e immaginario, da Nola a Versailles, è una compagnia di guitti napoletani, con il loro carrozzone che funge da palcoscenico di piazza e da casa viaggiante, guidato dal capocomico Oreste Bruno, discendente niente di meno che dal filosofo Giordano Bruno, bruciato in piazza a Roma, a Campo de’ Fiori, per essersi schierato contro la Chiesa del tempo. Lo spettacolo è anche una fuga dalla peste e dalla miseria. Gli incontri durante l’itinerario renderanno davvero unico questo viaggio per tutta la Compagnia, formata da commedianti d’arte ma soprattutto da un’umanità dolente e solidale, proprio come la grande commedia del teatro, dove tutto è finto ma niente è falso.

L’Avaro Immaginario sarà preceduto dal primo appuntamento del Teatro per Famiglie che debutterà, sabato 25 novembre alle 18.30, con lo spettacolo “Raperonzolo” a cura di Arterie Teatro. La rassegna del Roma Teatro proseguirà il 7 dicembre con “La cantata dei pastori” di Beppe Barra.