Esiste anche e soprattutto una Cerignola perbene, il ringraziamento del consigliere comunale Antonello Summa a Giorgia

88

IL SORRISO DI GIORGIA

Il rumore di pochi impedisce di ascoltare le voci di tanti. È ciò che accade quotidianamente a Cerignola, ordinariamente descritta come una città in cui le grida di chi spaccia, ruba, estorce, bullizza hanno più valore delle voci di chi lavora, accudisce, produce, realizza.

I gesti dei primi sono violenti ed eclatanti, gli altri sono gentili e ordinari. Un’ordinarietà che, purtroppo, diventa straordinaria nel nostro contesto sociale e, per tale ragione, merita di essere portata agli onori della cronaca per diventare esemplare.

Giorgia è parte della maggioranza silenziosa delle cittadine e dei cittadini di Cerignola. Persone, cosiddette, normali, dove per normalità s’intende un vissuto quotidiano fatto di azioni oneste. Come il gesto di restituirmi il portafogli perduto per distrazione. Un inciampo comune a tantissimi risoltosi positivamente grazie all’onestà di Giorgia che, dopo averlo raccolto, mi ha rintracciato e me lo ha consegnato con un sorriso.

Documenti, carte, contanti: non mancava nulla. Per mia grande fortuna.

L’onestà e la gentilezza di Giorgia hanno bilanciato, seppure per poco, la disonestà e l’arroganza dei protagonisti di tante denunce private e pubbliche, molte delle quali enfatizzate ed esagerate da chi alimenta e strumentalizza il senso di insicurezza.

Raccontare con altrettanta forza e foga di Giorgia, come delle tante e dei tanti come lei, è un dovere civico a cui non dobbiamo sottrarci.

Grazie GIORGIA!