Il consiglio comunale di Cerignola istituisce “il consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi”

35

Bruno: “Il modo migliore per educare ai valori democratici della nostra Repubblica”
Ditommaso: “Un segno di crescita socioculturale nella piena consapevolezza dei diritti e dei doveri verso le istituzioni e verso la comunità”

È stato istituito, con voto unanime del Consiglio Comunale, il nuovo “Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi”, su proposta dell’assessora alla Cultura, Rossella Bruno e della presidente del Consiglio Comunale, Sabina Ditommaso.

Il nuovo consiglio, dotato di un proprio regolamento, permetterà la partecipazione alla vita politica della città agli studenti delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Le elezioni avverranno all’interno degli istituti, dopo un intenso percorso di educazione civica che li porterà a guardare con occhi diversi il complesso meccanismo di governo della città.

“Mettersi nei panni di chi, ogni giorno, è chiamato a compiere scelte, anche dolorose, nell’interesse della città, è il modo migliore per comprendere appieno i fondamenti della nostra Costituzione e della nostra Repubblica.” Sottolinea l’assessora alla Cultura, Rossella Bruno.

“Viene approvato un regolamento che consente per la prima volta a Cerignola la partecipazione di ragazzi e ragazze che frequentano scuole primarie e secondarie ai lavori del Consiglio. Il loro è un ruolo significativo, perché possono far veicolare l’iniziativa di fare proposte al Consiglio comunale per migliorare il loro paese, con una crescita socioculturale nella piena consapevolezza dei diritti e dei doveri verso le istituzioni e verso la comunità.” È la conclusione della presidente del Consiglio Comunale, Sabina Ditommaso.